home

l'agriturismo

------>
COSA FARE

dove andare

come arrivare

come contattarci

i prezzi
Acquapendente, uno scorcio del centro storico



--------> altre foto
A breve distanza dal casale si trova il sentiero escursionistico “Monte Rufeno” dal quale ci si immerge nello splendido ed incontaminato paesaggio della Riserva Naturale di Monte Rufeno che lambisce tutto il confine di levante della proprietà. Con una piacevole passeggiata, si raggiunge l’ingresso n°3 della Riserva per proseguire sulla strada, da cui partono vari sentieri escursionistici più impegnativi o i sentieri natura.
Poco distante dall’ingresso, si può visitare, su prenotazione, il Felceto, la casa delle tradizioni contadine, dove potrete riscoprire la cultura e la vita quotidiana rurale di inizio secolo. All’interno della Riserva Naturale si può circolare solo a piedi o in bicicletta; qui il silenzio e i rumori della natura caratterizzano ogni luogo data la lontananza dai centri abitati e dalle strade di maggiore viabilità.
In ogni appartamento è a disposizione degli ospiti il materiale informativo dettagliato sulle attività e sulla sentieristica del parco.
Presso il Centro Visite della Riserva Naturale (Torre Julia de Jacopo ad Acquapendente), si possono avere informazioni anche su escursioni guidate con personale specializzato (a piedi o a cavallo), week-end a tema.
Vi consigliamo una visita ai due gioielli aquesiani: TREVINANO, sul limitare del confine umbro-toscano, dove l’aria salubre e l’estrema tranquillità daranno ancora più sapore alla gustosa cucina casereccia di Gianfranco, e TORRE ALFINA, piccolo e antico borgo dominato dal grande castello in pietra che sorveglia il monumentale bosco del Sasseto, dove regnano da secoli poderosi lecci e possenti querce dal tronco che può raggiungere fino a 3 mt di circonferenza. Non lontano troviamo il Museo del Fiore che si presta ad accogliere attività didattiche e ludico-ricreative per tutta una giornata. La visita è particolarmente indicata per i bambini; tra le varie attrattive vi è una sala proiezioni, un laboratorio didattico con microscopi, binoculari, un erbario e una ludoteca. All’esterno si trova il giardino botanico della Riserva Naturale con le sue circa 400 piante rappresentative della vegetazione autoctona, visitabile attraverso un percorso guidato. Vi è inoltre il Sentiero Natura del Fiore, un percorso con stazioni numerate per riconoscere piante ed animali, fenomeni naturali o peculiarità già descritte nel Museo. Da qui si accede direttamente al sentiero escursionistico La Scialimata.
Se invece volete cimentarvi in un’appassionante uscita in mountain bike, sono a vostra disposizione due istruttori della S.I.M.B. (Scuola Italiana di M.Bike) che potranno darvi indicazioni o accompagnarvi sugli innumerevoli percorsi che esplorano il territorio circostante all’interno della Riserva o verso le località turistiche di maggiore interesse come Sovana, Pitigliano, Bolsena, Orvieto e così via. Potrete scegliere tra natura, archeologia, storia e tradizioni e… naturalmente chiedendo prima alle vostre gambe! Con un preavviso di almeno 4 giorni, sarà possibile anche noleggiare biciclette di buon livello e caschi per uno o più giorni a prezzi contenuti.